Equilibrio, Cooperazione e Differenza: Il ruolo delle donne nelle Bcc

Il 29 novembre a Bologna l’Associazione iDEE ha festeggiato il suo decennale
Più di ottanta donne, provenienti da tutta Italia, sabato 29 novembre hanno animato l’incontro nazionale dell’Associazione iDEE delle BCC-CR.
L’evento, svoltosi presso Zanhotel Europa a Bologna, ha visto lo svolgimento dell’Assemblea Ordinaria dei Soci iDEE e il Congresso per il decennale dell’Associazione.
Nel corso del convegno la past-president Giannini, ha sottolineato come la vita delle donne sia la ricerca continua di un equilibrio tra famiglia e lavoro, e così la stessa organizzazione dell’evento abbia comportato «un vero e proprio gioco di equilibrio».
Ha, quindi, illustrato i vari progetti dell’ultimo anno: tra questi, la CartaBBC Food, la 10° Convention iDEE dal titolo irRAGIONEvole violenza RAGIONAre per vincerla, alla quale ha partecipato il noto linguista Tullio De Mauro, la consegna del Premio istituzionale TRAGUARDiDEE e il convegno L’unione delle diversità, svoltasi ad Alcamo (TP) con la partecipazione, tra gli altri, di Catherine, figlia di Albert Camus.
Terminata questa parte introduttiva, è intervenuto Alessandro Azzi, Presidente di Federcasse, il quale ha sottolineato come «non si tratti solo di un gioco di equilibrio, ma anche di incastro, e voi donne in fatto di equilibri e incastri avete molto da insegnare a noi uomini».
Nonostante in questi anni, ha proseguito Azzi, molte donne illustri abbiano apprezzato il lavoro dell’Associazione e ci sia stato un aumento delle iscritte, «il cammino da percorrere è ancora molto lungo».
Fin dalla nascita delle BCC, a fine Ottocento, molte sono state le «profezie di sventura» che annunciavano la loro imminente scomparsa: a tutto ciò bisogna reagire «con rispetto, ma con orgoglio identitario».
Infine, ha concluso, «è nel presente che si può plasmare il buon futuro, e per fare ciò bisogna avere consapevolezza di ciò che sta accadendo, possedere una visione di futuro desiderabile e conoscere gli strumenti progettuali per guidare questo percorso».
L’Assemblea è terminata con l’approvazione del  del bilancio 2014, ed il rinnovo della cariche sociali. Claudia Benedetti è stata eletta Presidente del Consiglio Direttivo.
Durante il Congresso molti sono stati gli interventi di socie provenienti da tutta Italia, tra cui quello di Maria Giovanna Siena della BCC di San Giovanni Rotondo, la quale ha spiegato come fossero presenti quindici colleghe della  BCC di S. G. Rotondo (il gruppo più nutrito), su un totale di 25 socie iDEE.
Un esempio, quindi, di come anche in una realtà provinciale, attraverso la passione, la concretezza e una buona comunicazione, si possa raggiungere un numero elevato di iscritte.
Siena ha poi annunciato il concerto di Natale, in programma il prossimo 21 dicembre, il cui ricavato andrà per l’acquisto di un nuovo macchinario di radioterapia per la Casa Sollievo della Sofferenza, e una tre giorni di eventi in occasione del ponte festivo del 1 maggio 2015.
Inoltre, il Direttore Generale della BCC di S. G. Rotondo, Augusto de Benedictis – il quale fin da subito ha incentivato la nascita dell’Associazione – ha espresso il desiderio, riportato da Maria Giovanna Siena, di organizzare la prossima Assemblea annuale di iDEE proprio a S. G. Rotondo.
Siena ha concluso il suo intervento citando un passaggio de Le città invisibili di Italo Calvino, nel quale Marco Polo, interrogato dall’imperatore Kublai Kan su quale sia la pietra che sostiene il ponte, risponde che ogni pietra forma la linea d’arco.
Questa metafora ben spiega il valore dell’apporto individuale di ogni singola socia nella vita di iDEE, che senza le sue componenti non esisterebbe.
La lunga e intensa trasferta emiliana si è conclusa con la cena di gala e la premiazione di Cooperarte, concorso dedicato alle arti visive, al quale ha partecipato anche la BCC di S. G. Rotondo con l’opera di Maria Mischitelli: L’oro della cooperazione.
Le diciassette creazioni in concorso sono state messe all’asta, e il ricavato della vendita dei biglietti è andato in beneficenza alla Cooperativa Nueva Esperanza per progetti in Ecuador.
È stata, dunque, una giornata ricca di spunti di riflessione, all’insegna della condivisione di esperienze e dell’arricchimento reciproco.
Equilibrio, cooperazione e differenza: queste sono le parole chiave dell’evento, che l’Associazione fa sue, concretizzandole nel lavoro quotidiano di valorizzazione della specificità femminile e di costruzione del bene comune.
assemblea idee donna 3 assemblea idee donna 2

Scrivi un commento