La Banca

La BCC di San Giovanni Rotondo rinnova le cariche sociali ed approva il bilancio 2103

Plebiscito per il Presidente Giuseppe Palladino, al suo secondo mandato, con il 78% delle preferenze.

"La BCC di San Giovanni Rotondo continuerà a fare banca in modo differente....e innovativo" - ha affermato con grande soddisfazione il Presidente Palladino - "il nostro Istituto ha scritto la storia del territorio, ha favorito il suo progresso ed il suo sviluppo; sta interpretando con onore e successo il suo presente. Dobbiamo ora guardare verso nuovi, ambiziosi obiettivi, per assicurarci anche in futuro i risultati che la nostra storia ci impone di conseguire. Ma questo percorso necessita di un comportamento coeso e responsabile di tutti: i amministratori, i dipendenti e soci".

Molto elevata la partecipazione dei soci all'assemblea (2020 su 2115 aventi diritto al voto) che hanno poi atteso numerosi sino a tarda notta l'esito dello scrutinio.
Gli altri componenti del CdA: confermati Matteo Russo, Vincenzo Fini, Giorgio Riontino, Leonardo Fiorentino e Antonio Mantuano; nuovi entrati Matteo Paglia, Michele Ferrara e Matteo Ercolino.
Per il Collegio Sindacale sono stati confermati il Presidente Giuseppe Scarale e il sindaco Antonio Netti; nuovo eletto Michele Placentino.

L'Assemblea dei soci ha anche approvato il Bilancio d'esercizio 2013, che conferma il trend di crescita della Banca rafforzando la propria funzione istituzionale di supporto all'economia locale e in particolare di famiglie e piccole imprese in un contesto di mercato caratterizzato ancora da forti elementi di incertezza.

Ancora un risultato positivo, con un utile netto di 458 mila euro, in deciso miglioramento rispetto ai dati parziali della semestrale di giugno 2013, a conferma della validità delle scelte gestionali intraprese, peraltro avvalorate in occasione della recente visita ispettiva ordinaria di Bankitalia, chiusa con esito favorevole.
Finanziamenti a clientela + 6,6% Raccolta diretta + 16,7%
Cresce il numero clienti a 25.279 (+ 7,01% sul 2012), cresce la raccolta complessiva a 433 milioni di euro (+10,12% sul 2012) con un incremento significativo del 16,7% di quella diretta e con una più elevata incidenza delle forme di provvista di maggiore durata e crescono gli impieghi a 291 milioni di euro (+ 6,6% sul 2012) con dati che confermano in pieno la fiducia ricevuta dal territorio ed il sostegno finanziario sullo stesso riversato, in controtendenza con l'atteggiamento del sistema.
Aumenta dell'8,72% il margine di intermediazione, mentre il risultato dell'operatività corrente viene limitato dall'incidenza dei costi e dalle politiche aziendali messe in atto negli ultimi anni ed indirizzate ad un rigoroso piano di accantonamenti prudenziali sui crediti a rischio, al fine di garantire stabilità e performance future.
Si rafforza il Patrimonio netto raggiungendo 57,555 milioni di euro (+ 2,15%) conseguentemente all'accantonamento degli utili ed al progressivo incremento del numero dei soci che ora ammontano a 2.032 con n. 205 nuovi ingressi.

Il Presidente Giuseppe Palladino ha espresso soddisfazione per i risultati conseguiti che "pur in presenza di una congiuntura economica e finanziaria particolarmente difficile, convalidano le coerenti strategie adottate dal Consiglio d'Amministrazione in carica e confermano l'importanza del ruolo della Banca nella realtà territoriale e l'attenzione prestata in particolare nei confronti della compagine sociale" .
"Le più recenti scelte organizzative -ha aggiunto il Direttore Generale Augusto de Benedictis- improntate ad una sempre maggiore dinamicità commerciale ed al rafforzamento dei presidi sulla gestione dei crediti, sono inoltre senza dubbio destinate a migliorare, sin dal prossimo futuro, la capacità della banca a produrre valore aggiunto".

© 2017 All rights reserved · Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo · Viale Aldo Moro, 9 - 71013 San Giovanni Rotondo - P.IVA
note legali | credits