News dal Territorio

Le Fracchie di San Marco in Lamis candidate a Patrimonio Immateriale dell'Unesco

Il fuoco che unisce e accoglie, questo uno degli slogan dell'antica tradizione delle Fracchie di San Marco in Lamis.

L'occasione si ripete il Venerdì Santo di ogni anno, subito dopo il tramonto, sin dagli alborei del 1800.

Le fracchie sono enormi roghi montati su ruote di ferro, alti anche oltre sei metri e lunghi una decina e più, con un peso intorno ai cento quintali che, a decine, trainati fino alla consunzione da numerosi fracchisti, giovani e adulti di ogni età, seguono la statua della Vergine Maria per illuminare, secondo la credenza, il suo tragitto alla ricerca del figlio morto.

Quest'anno la Banca, nell'ottica della promozione del territorio, ha accompagnato l'evento sostenendo il progetto dell'Istituto Comprensivo Balilla Compagnone Rignano G. finalizzato a portare avanti, in memoria di Gabriele Tardio (scrittore e studioso), lo sforzo per l'ottenimento del riconoscimento presso l'Unesco di questa antica tradizione come Bene Culturale dell'Umanità. L'imponente manifestazione è stata finalmente inserita tra le 10 candidature italiane aspiranti a Patrimonio Immateriale dell'Umanità dell'Unesco e presentata, nel marzo 2011, alla Commissione internazionale di Parigi.

Per sostenere l'evento delle Fracchie clicca qui

© 2017 All rights reserved · Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo · Viale Aldo Moro, 9 - 71013 San Giovanni Rotondo - P.IVA
note legali | credits