Dai banchi di scuola alle scrivanie della BCC San Giovanni Rotondo

Tratto dal tema di un gruppo di studenti della ragioneria di San Giovanni Rotondo dopo la visita della scuola presso la nostra sede in Viale Aldo Moro a San Giovanni Rotondo.

Sistemi informativi aziendali e BCC, insieme per fare rete sul territorio: il percorso dell’INDIRIZZO ECONOMICO dell’ITT “Di Maggio”

Martedì 12 novembre, noi ragazzi della 4 A SIA dell’Indirizzo economico dell’Istituto Tecnico “Di Maggio” abbiamo cominciato il nostro percorso PCTO (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento) presso la Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo.

Guidati dalle docenti A. De Leo e L. Motolese (promotrici del progetto), ci siamo recati presso la sede di via Aldo Moro, dove siamo stati accolti dal direttore generale, dott. A. De Benedictis, dal vice direttore, dott. M. Russo e dalla dott.ssa M.P. Conte.
Nella Sala Consiliare intitolata all’arciprete Giuseppe Prencipe, proprio il direttore generale ci ha illustrato la storia della BCC, una storia che nasce da un’esigenza: promuovere strumenti finanziari capaci di “sostenere la collettività sangiovannese, sconfiggere miseria e usura, garantire progresso economico e provocare una vera e propria mutazione antropologica ispirandosi ai principi di reciprocità, gratuità, fraternità, fiducia”. Dal 16 maggio 1918, anno in cui l’arciprete Prencipe e 23 pionieri hanno fondato la cosiddetta Cassa Depositi e Prestiti di San Giovanni Battista ad oggi, tali principi ispiratori restano fondamentali e rendono la BCC differente dalle altre presenti sul territorio poiché la pongono come mezzo economico finalizzato al raggiungimento del bene comune; fulcro di attività a sostegno del territorio, delle famiglie e delle medie e piccole imprese; strumento essenziale per l’occupazione (la BCC è seconda solo all’ospedale di Casa Sollievo per numeri di dipendenti sul territorio). E poter visitare gli ampi spazi della Banca e i numerosi uffici ci è servito ad aver conferma di quanto complessa sia la sua valenza sul territorio.
In una delle sale più ampie, la “Sala Bramante” abbiamo incontrato la dott.ssa Lucia Siena, altro esponente della vice direzione generale, che ci ha illustrato i principali servizi offerti dalla BCC e ha risposto con molta pazienza a tutte le domande che le ponevamo sui vari tipi di pagamenti, sui finanziamenti e sulle operazioni bancarie di raccolta.

Infine i dirigenti e le docenti hanno esposto il programma delle attività di PCTO che svolgeremo presso la banca: ciascuno studente sarà affidato ad un mentore aziendale con l’obiettivo di comprendere come si svolge realmente una giornata lavorativa in Banca.
Entusiasti di tutto quanto appreso e della realtà lavorativa con cui siamo stati a contatto, felici e impazienti di continuare il percorso intrapreso con la BCC, siamo rientrati a casa con un proposito impegnativo: mettercela tutta per far fruttare al massimo la bella esperienza che la nostra scuola ci permette di fare!

Lascia un commento